Un impianto solare produce meno energia di quanta ne occorre per costruirlo

Gli impianti fotovoltaici si ammortizzano rapidamente dal punto di vista energetico.

Durante il suo intero ciclo di vita un impianto solare comporta un consumo di energia, ad esempio per la lavorazione dei materiali necessari, la fabbricazione dei moduli o dei pannelli solari e del convertitore, il trasporto e il riciclaggio al termine della sua vita utile. Dopo 1-4 anni l’impianto ha già compensato questa quantità di energia producendo elettricità rinnovabile (confronto a livello di energia primaria). Trascorso questo periodo, dunque, l‘impianto è già ammortizzato sotto il profilo energetico e continuerà a produrre elettricità rinnovabile per altri 25 anni almeno.

Gli esperti stimano che a lungo termine il periodo di ammortamento potrà essere ulteriormente ridotto di circa un terzo, soprattutto grazie a fattori quali un rendimento maggiore, una durata più lunga, un uso più efficiente dei materiali o mix elettrici con una maggiore percentuale di energia rinnovabile nei Paesi di produzione.

Il periodo di ammortamento energetico di un impianto termosolare è di gran lunga inferiore a un anno.

Gli impianti fotovoltaici si ammortizzano rapidamente dal punto di vista energetico