Crescita record e ulteriore professionalizzazione del settore del solare, malgrado diverse incertezze

29. ottobre 2020

In occasione dell’assemblea generale online di Swissolar, l’Associazione svizzera dei professionisti dell’energia solare, le aziende del settore hanno discusso tra le altre cose sulle prospettive per il mercato dell’energia solare. Prospettive attualmente positive per il settore fotovoltaico, ma legate ad incertezze a medio termine a causa della pandemia in corso.

Il direttore di Swissolar David Stickelberger ha segnalato che dall’inizio dell’anno le richieste per l’ottenimento degli incentivi federali sotto forma di rimunerazione unica sono quasi raddoppiate rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. È interessante notare che l’incremento riguarda sia i grandi che i piccoli impianti. C’è dunque da prevedere un nuovo record annuo di crescita del fotovoltaico in Svizzera di oltre 400 Megawatt, ciò che è tuttavia ancora significativamente al di sotto della crescita necessaria per raggiungere gli obiettivi di politica energetica e climatica, incremento annuo che in media dovrebbe ammontare a oltre 1000 MW.

La continuazione di questo trend positivo nel prossimo anno dipenderà fortemente dallo sviluppo economico generale. Al momento, nel campo del solare ci sono molte opportunità di lavoro ed è significativo notare che ci sono delle cooperazioni puntuali con alcuni settori fortemente toccati dalla pandemia quali ad esempio quello degli organizzatori di eventi. Un’ulteriore importante crescita nel campo del solare potrebbe quindi avere un certo effetto mitigante sulle difficoltà attuali di alcuni settori economici.

Pieno sostegno alla Legge sul CO2

A spiegare la necessità di agire con urgenza contro il riscaldamento climatico e ad illustrare il ruolo centrale dell’energia solare nella via verso un approvvigionamento energetico neutrale dal punto di vista del CO2, è stato il presidente di Swissolar e Consigliere nazionale Roger Nordmann, unitamente al presidente di AEE Suisse Gianni Operto. Se tale legge venisse respinta si perderebbe molto tempo prezioso nel cammino verso l’abbandono delle fonti energetiche fossili. In prospettiva di una probabile votazione per sostenere l’adozione della legge sul CO2, i soci hanno approvato la riscossione di un contributo straordinario e volontario per il finanziamento della relativa campagna, dimostrando così il loro impegno concreto e la loro responsabilità verso le generazioni future.

La qualità è importante: rafforzamento del marchio «Professionisti del solare»

Gli impianti solari sono sistemi che devono funzionare in modo affidabile, sicuro e redditizio per diverse decine di anni. È quindi indispensabile che siano concepiti e realizzati a regola d’arte, da parte di ditte e persone qualificate e costantemente aggiornate dal punto di vista professionale, quali i “Professionisti del solare”. L’assemblea di Swissolar è stata l’occasione per adeguare i criteri per l’ammissione delle ditte del settore al registro dei “Professionisti del solare”. Il marchio omonimo aiuta i committenti a trovare offerenti qualificati per la fornitura, la progettazione e l’installazione di impianti solari di qualità. I membri dell’Associazione hanno approvato l’adozione di condizioni di ammissione più severe e il rafforzamento del meccanismo di controllo. Oltre all’approvazione dei conti dell’associazione, è stato accettato un aumento della tassa annua per le ditte iscritte a tale registro. Aumento giustificato dal fatto che si intende rafforzare il lavoro di marketing per far conoscere e valorizzare sul mercato il marchio “Professionisti del solare”, sia verso i potenziali clienti che verso altri importanti attori, quali ad esempio le aziende elettriche ed i Comuni (che sempre più spesso organizzano attività di sostegno diretto e indiretto ai privati che desiderano dotarsi di un impianto solare.

Rapporto annuale Swissolar 2019 (D/F)

Grafico: mercato fotovoltaico svizzero