La vendita diretta di elettricità solare diventa più attrattiva

22. agosto 2022

Attualmente molti impianti nel Sistema di rimunerazione per l'immissione di elettricità (SRI) con commercializzazione diretta ricevono fatture da parte di Pronovo in quanto il tasso di rimunerazione è inferiore al prezzo di riferimento del mercato. In questi casi è consigliabile ritirarsi dal SRI e stipulare un contratto a lungo termine con un altro acquirente. La natura a lungo termine elimina anche il problema dell'impossibilità di rientrare nel SRI. Al contrario, i consumatori di energia elettrica si trovano attualmente ad affrontare prezzi molto elevati sul mercato libero ed hanno quindi interesse ad avere prezzi dell'energia elettrica stabili e accessibili nel lungo periodo.

È vantaggioso vendere l'energia solare nell'ambito di un'offerta combinata con altre energie, ad esempio tramite lo Swiss Renewables Marketplace (SRM), che organizza regolarmente gare d'appalto combinate. Ecco alcune parole chiave sull'offerta e sulla procedura:

  • Gare d'appalto per il maggior numero possibile di impianti di per la produzione di elettricità rinnovabile (impianti esistenti e impianti nuovi la cui messa in servizio è prevista nei prossimi 1-5 anni)   
  • Da tutte le regioni del Paese (per sfruttare la complementarietà meteorologica, prezzi più elevati, perché ci sono meno rischi) e da tutte le tecnologie (idem)
  • La maggior parte degli acquirenti desidera un mix 50%:50% di PV e idroelettrico
  • L'obiettivo è quello di ottenere un profilo di produzione totale il più possibile equilibrato e stabile  
  • SRM mette all'asta i raggruppamenti tra 144 grandi consumatori e aziende di approvvigionamento energetico pronti a concludere dei contratti di una durata fino a 30 anni (l'ultima asta ha fornito 7.7 a 16 ct./kWh incl. GO, escl. IVA per 3-15 anni – a seconda della durata, tanto più lunga quanto più bassa ). Le migliori offerte sono pervenute dai grandi consumatori (non dalle aziende di approvvigionamento energetico, il cui margine di negoziazione viene così ignorato)
  • Viene quindi stipulato un contratto di ripresa dell'energia (produzione totale o immissione residua) così come la procura per la modifica del gruppo di bilancio, che viene in seguito eseguita dall'acquirente. Quest'ultimo informa Pronovo o il GRD competente (il produttore non deve più occuparsene).
  • Ciò può essere fatto in qualsiasi momento e in qualsiasi mese (tenendo in considerazione il rispetto dei termini di disdetta dei contratti esistenti!)
  • Attualmente SRM mette all'asta contratti di ripresa dell'elettricità a breve e a lungo termine a partire da una data di inizio di fornitura al 1° gennaio 2023, 2024, 2025, 2026, 2027 
  • Gli impianti > 100 kW trovano più rapidamente un acquirente, quelli con potenza <100 kW attendono un po' più a lungo fino a che il raggruppamento sia riempito a sufficienza 
  • Al termine del nuovo periodo contrattuale, il produttore può tornare in qualsiasi momento all'immissione in rete residua del suo GRD locale (rimunerazione del ritiro che cambia annualmente).

La partecipazione dei produttori di elettricità rinnovabile è gratuita. SRM riceve una percentuale di compensazione basata esclusivamente  al successo per le sue attività di raggruppamento e di bandi di gara, ciò significa che SRM è incentivata ad ottenere prezzi ottimali per i produttori di elettricità rinnovabile.

Gli interessati possono iscrivere i loro impianti nella lista dei partecipanti.

Il prossimo raggruppamento verrà messo all'asta probabilmente verso metà settembre.